martedì 24 giugno 2014

La libreria degli amori inattesti - Lucy Dillon

QUARTA DI COPERTINA
Michelle ha deciso di ricominciare e vuole dare una svolta alla sua vita. Rilevare una libreria con l'amica Anna è il primo passo. Un giorno mentre è intenta a riordinare gli alti scaffali, all'improvviso dietro uno scatolone colmo di libri spunta un buffo musetto. E' Tavish, il cane del vecchio libraio: nessuno può più occuparsi di lui e il,negozio è ormai la sua casa. In cerca di un padrone, non ha dubbi e sceglie Michelle. Proprio lei che, dopo il fallimento del suo matrimonio, ha chiuso la porta alle emozioni. Prendersi cura di un cane è l'ultima cosa di cui ha bisogno, ora che l'attività di libraia stenta a decollare. Eppure, dire di no a quei grandi e dolci occhi scuri è impossibile: non c'è altra scelta che tenerlo. Quando il passato torna a bussare alla sua porta, Michelle scopre la forza di questa nuova amicizia. Perché l'uomo che l'ha fatta soffrire ha deciso di tornare ancora e lei sta per sporfondare di nuovo nelle proprie insicurezze. Ma la zampa di Tavish è lì pronta a portarla in salvo. Ormai non è più sola a risanare le ferite del suo cuore. Giorno dopo giorno riscopre una sensazione che non provava da tempo: la felicità. Michelle deve trovare il coraggio di riprendere in mano la sua vita. Ad attenderla dietro l'angolo c'è qualcosa di inaspettato che ha il sapore dell'amore. E solo Tavish conosce la strada....
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

"Michelle era ferma al centro del suo nuovo negozio, tentava di sceglierne il nome (Domestic Goddess? Nightingale's? Home Sweet Home?) mentre se lo raffigurava pieno di sacchettini di lavanda cuciti a mano e grosse candele di cera d'api ma, soprattutto, privo del persistente aroma di sgombro affumicato"

Mi ci è voluto qualche giorno per decidere cosa scrivere su questo libro, probabilmente fuoriviata dalla quarta di copertina che sebra raccontare completamente un altra storia...vediamo di far chiarezza!
Michelle, la protagonista, arriva in città, scappando da questo suo amore tormentato, ed apre...un negozio di "chincaglierie" per la casa, uno di quei negozi che fanno impazzire le donne, con oggettini shabby chic e in stile romantico.
Conosce Anna, in un bar e fanno subito molto amicizia, con l'arrivo di Anna appassionata di libri e di lettura, ho iniziato ad intravedere la possibilità di questa libreria.
Anna è una ragazza semplice, sposata con un uomo che ha 3 figlie, ognuna con i problemi della propria età, ancora troppo legate alla mamma per provare qualcosa per la nuova moglie del padre.
Bellissimo il modo in cui parla dei libri che ha letto, troverete tantissimi spunti, tra l'altro un piccolo commento su un libro, apre ogni capitolo.
A metà libro ecco che Michelle vuole comprare il locale vicino espandendo il negozio con articoli di biancheria da letto, ma il locale accanto è una libreria e per volere dell'ex proprietario, prima di diventare un negozio qualsiasi deve rimanere libreria in attività per 1 anno.
Quindi, Michelle non aveva nessuna intenzione di aprire una libreria, n'è tantomeno di gestirla, per cui lascia ad Anna "l'ingrato" compito, qui vengono fuori altre bellissime idee su come regalare i libri, come proporli, insomma, se avessi una libreria avrei rubato ogni idea!!!
Le protagoniste sono sicuramente Michelle ed Anna, certo i personaggi in tutti i sensi non mancano, c'è Rory, l'avvocato che si occupa del volere dell'ex proprietario della libreria che è proprio un tipo simpatico, quell'humour un pò british e i suoi modi un pò eccentrici, c'è il marito di Anna, uomo con 3 figlie ed una crisi di mezz'età, ci sono i cagnolini che aimè qui, rispetto ad un altro libro dell'autrice, fanno un pò troppo da sfondo, il dalmata Pongo, cane delle figliastre di Anna e Tavish, il cane che Michelle trova in libreria, cane dell'ex proprietario.

Il libro, anche se la trama non era esattamente quella che mi aspettavo mi è piaciuto, mi ha fatto entrare nel piccolo mondicino dei protagonisti senza difficoltà.
L'unica pecca sono alcune conversazioni, davvero alla Beautiful, io sono una che quando legge "recita" i dialoghi dei personaggi, qui davvero sembrava di sentire una Brooke che dice a Erik che l'ha mollato per Ridge che l'aveva già lasciata anni prima per Taylor che però è innamorata di Thorne.
Quella tipologia di pathos eccessivamente montato, che renderebbe tragico anche un "oh no hanno finito il gelato al cioccolato".

Leggerò sicuramente altro di questa autrice, voglio vedere se anche altri suoi libri mi danno queste sensazioni, o questo è l'eccezione!
Vi invito a leggerlo e a dirmi cosa ne pensate, in particolar modo per quanto riguarda i dialoghi!!!

Stay Tuned!!!
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Titolo: La libreria degli amori inattesi
Autrice: Lucy Dillon
Casa Editrice: Garzanti
Formato: Tascabile
Pagine: 477
Prezzo di copertina: 9,90€
ISBN-13 9788811687528

Nessun commento:

Posta un commento