mercoledì 30 luglio 2014

Ci sono bambini a zig zag - David Grossman

QUARTA DI COPERTINA
Al piccolo Nono, in occasione del suo tredicesimo compleanno, viene offerto un viaggio in treno per far visita a un vecchio zio. Ma il ragazzo non arriverà mai a destinazione: viene rapito dal famoso ladro Felix che, a bordo di una favolosa Bugatti, lo porta a conoscere la celebre attrice Lola. Chi sono in realtà questi strani personaggi? Perché sanno tante cose di Nono e di sua madre scomparsa da anni? Mentre i misteri uno a uno si svelano, il ragazzo si rende conto di non essere vittima di un rapimento, e la sua fuga rocambolesca si trasforma in un viaggio meraviglioso alla ricerca di se stesso.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il piccolo Nono è un bambino simpatico, curioso e con tantissima svoglia di avventura.
Il padre, dopo la scomparsa della madre è cambiato, è diventato un uomo grigio e cupo, a colorare le giornate del bambino ci pensa Gabi, la compagna del papà.
Gabi è estroversa, simpaticissima, buffa e sempre attenta ai bisogni del piccolino, lo conosce bene e per lui organizza questo grande viaggio in treno! Un viaggio un pò particolare, dove Nono dovrà seguire degli indizi e usare le sue doti da piccolo detective.
Peccato che le cose non vadano esattamente così, perchè Nono incontra l'affascinante Felix e ci si perde dietro, seguendolo in tutte le sue pazzie!

Avete presente quella sottile linea che distingue i libri per bambini e ragazzi, da quella per adulti? Questo racconto ha un piede di la e uno di qua, qualche giorno fa ho scoperto che è un libro nato come letteratura per ragazzi, ma che con il tempo è diventato un vero gioiellino anche per gli adulti,la spensieratezza e la leggerezza di storia e personaggi ha qualcosa di unico, tutto da scoprire!
Non riuscivo a posarlo, l'ho letto in due giorni senza prendere fiato, i personaggi sono tutt'ora indimenticabili, personalità così netteda rendere i personaggi reali, tangibili, per non parlare delle vicissitudini dei personaggi, ben scritte, ben organizzate, vi giuro che mentre lo leggevo mi era venuta voglia di cercare Felix su internet e vedere se era mai esistito.
I personaggi che Grossman ha messo in questo racconto sono vivi, vivono la loro storia non perchè è scritta, ma perchè visto i loro caratteri così ben distinti, le cose non potevano evolversi altrimenti, la storia non l'ha scritta Grossman, ha messo la penna in mano ai suoi personaggi e gli ha detto "Ok, ora scrivete che cosa avete intenzione di fare", lui è stato li a guardare come si evolveva la storia, conscio che le cose non avrebbero potuto essere diverse o verificarsi in altri modi.
Il lettore ha la stessa identica sensazione, per questo non riuscivo a smettere di leggerlo, perchè ad ogni riga succedeva qualcosa, qualcosa che identificava ancora di più il personaggio, che ti faceva entrare piano piano nella sua testa.
Colpi di scena, pazze gioie, preoccupazioni, in questo libro non manca niente, il lettore rimane letteralmente con il naso incollato alle pagine sino a che il libro non è terminato!
Ho già letto qualcos'altro di questo scrittore, ma ve ne parlerò in futuro, intanto vi consiglio questo, spiritoso, sorprendente libro, adatto a grandi e a bambini, un libro senza età!

Stay Tuned!!!
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Titolo: Ci sono bambini a zig zag
Autore: David Grossman
Casa Editrice: Mondadori
Formato: Tascabile
Pagine: 331
Prezzo di copertina: 9,50€
ISBN-13 9788804588184

Nessun commento:

Posta un commento