venerdì 5 settembre 2014

Borgo Propizio - Loredana Limone

Non conoscevo questo libro, tantomeno l'autrice il giorno che me l'hanno proposto, poi leggendo per la millesima volta la mia infinita whislist l'ho trovato!
Era li in mezzo, proprio tra i primi titoli, questa malattia dell'accumulo seriale di libri da comprare mi brucia abbastanza i neuroni a quanto pare.
Approfittando della vacanza e della voglie irrefrenabile di comprare qualcosa in una bella e piccola libreria di paese, mi sono decisa ad acquistarlo, poi era li in esposizione, che proprio mi guardava...come resistere!

Ci troviamo a Borgo Propizio (si,si ho detto ci troviamo, dopo 4/5 pagine posizionatevi con i piedi sul libro, strizzate forte gli occhi e oplà, anche voi come me vi ritroverete a Borgo Propizio) uno di quei paesini dove la chiacchiera non manca mai, dove dietro ogni finestra ci sono due occhi che guardano e studiano, dove tutti sanno gli affari di tutti!
Belinda (nome che da buona genovese mi fa sempre sorridere) una giovinotta peperina e molto decisa, ha un sogno, aprire una latteria! E dove farlo se non in un pittoresco ed un pò decaduto paesino di campagna?
Ovviamente i lavori in quel locale fanno scalpore tra i paesani, chi mai affitterebbe un locale in cui si dice si aggiri un antico fantasma?
Man mano che si entra nell'ottica della vita di paese ci si accorge che ogni situazione e ogni comportamento sono al posto giusto, tutto è equilibrato e ben calibrato.
Marietta e Mariolina, due sorelle vergini che hanno perso da poco la mamma vivono una vita simbiotica e tranquilla, sino a che Mariolina non incontra Ruggero (il disturbatore che fa i lavori nel locale, quel locale infestato) e scoppia l'amore, ecco arrivare ogni paesano con la sua versione della relazione dei due, tutti hanno visto tutto, dando poi ovviamente una loro versione dei fatti, e chi non ha visto, chiede, deve assolutamente sapere!
Cesare e Claudia sono marito e moglie che a causa del totale assorbimento nel lavoro di lui si perdono di vista, provano a crearsi una vita senza l'altro ma non è possibile, lui avvocato, inizialmente grigio e cupo, piano piano si fa conoscere, a me viene da dire che poco alla volta si fa sbucciare come una mela e mette in mostra il suo lato innamorato e romantico, lei avida lettrice, sognatrice e amante del romanticismo, si stacca dal marito stufa di essere sempre al secondo posto, di non ricevere le attenzioni e il calore di cui ha bisogno, all'inizio sembrerebbe pronta a riniziare da capo, a riscoprirsi, pronta magari a qualche avventura romantica, ma non è poi così vero...il suo unico pensiero è suo marito, altro che!
E poi chi non posso assolutamente dimenticare?
Ah si! Zia Letizia, un vero e proprio personaggio, sagace, ironica, intelligente, mette pepe ovunque va, studia all'università della terza età perchè lo sanno tutti che non si finisce mai di imparare!
I personaggi sono veramente infiniti, vorrei star qui ancora un'ora a scrivere di tutto ciò che ho visto girando per questo paesino, di tutte le persone che ho conosciuto e con cui ho scambiato pettegolezzi, vorrei farvi anche vedere che splendidi filati ho comprato da "Fili fatati dal 1888" ma li vedrete con i vostri occhi, quando passerete di qui.
Io personalmente che ho presente questo tipo di ambientazione, ho davvero riso come una matta, come ho detto prima, non c'era un particolare fuori posto, la città era li davanti ai miei occhi e tutto ciò che vi si svolgeva aveva un inizio ed una fine, splendido e divertente, non vi annoierete neanche per una pagina!
Super consigliato!!!

Stay Tuned!!!
-------------------------------

Titolo: Borgo Propizio
Autore: Loredana Limone
Casa editrice: Tea
Formato: Tascabile
Pagine: 289
Prezzo di copertina: 9,00€
ISBN-13 9788850232680

Nessun commento:

Posta un commento