domenica 23 novembre 2014

Il bizzarro incidente del tempo rubato - Rachel Joyce

Dopo aver letto"L'imprevedibile viaggio di Harold Fry" la mia voglia di rileggere qualcosa di Rachel Joyce è andata aumentando sino a che non mi sono imbattuta nel suo secondo libro, questo.
Vorrei esser stata entusiasta come tutte le critiche prese da vari giornali alla fine del libro, ma aimè, non è così.

Byron Hemmings ha undici anni, è un bambino tranquillo che vive una vita agiata assieme alla madre perfetta e alla sorellina.
Tutto sembra procedere per il meglio sino a che il suo migliore amico gli rivela che ha letto sul Times che per allineare gli orologi al movimento della terra, verranno aggiunti all'anno 2 secondi.
Questa notizia inizia ad ossessionare Byron.
Il giorno in cui sua madre dopo aver cambiato il solito percorso per andare a scuola, investe una bambina in bicicletta senza vederla, la sua convinzione che tutto fosse accaduto per i due secondi aggiunto al tempo non lo abbandona, lui ha visto le lancette del suo orologio tornare indietro prima di ripartire regolarmente.
Questo "strappo" nel tempo porterà una rottura nella sua vita, niente andrà bene e sarà impossibile far tornare tutto come prima.

Questa...credo sia la trama, dico credo perché sono tutt'ora convinta che sia un libro un pò confuso, l'idea mi piaceva tantissimo ma ho come l'impressione che tutto vada a scatafascio un pò troppo velocemente, sembra che nessuno voglia davvero far andare bene le cose, tutti sono uniti per creare scompiglio, la cosa non mi è piaciuta particolarmente.
Harold Fry era un vecchio trasportato da emozioni positive, tutto dipendeva dalla sua impresa, era un personaggio colorato e ben definito, qui invece sono tutti neri, il bambino è a dir poco pazzo, catastrofico, decisamente esagerato per l'età che ha, la madre e il suo essere super impeccabile sino all'incidente dove diventa un'altra persona è altrettanto un cambiamento troppo drastico, la famiglia della bambina mi ha fatto venire la nausea, truffe, imbrogli, comportamenti nauseanti proprio, non so come rendervi l'idea, insomma la madre della bambina io l'avrei uccisa in ogni pagina e sino alla fine speravo che la vita del bambino cambiasse perchè sua madre avrebbe ucciso quella stronza maledetta.
Invece no...
Delusione totale, so che c'è un terzo libro, disponibile solo in ebook, prima o poi lo leggero...più poi che prima, idea niente male, i personaggi potevano essere sviluppati meglio e senza la troncata da un comportamento al totale opposto, però forse era l'intento della scrittrice, se lo avesse usato in maniera lenta, cioè, se la vita dei personaggi da magnifica diventava brutta lentamente, il risultato, chi lo sa, sarebbe stato diverso, mentre qui va tutto veloce, il bambino dopo la notizia dei due secondi in pratica perde la ragione immediatamente, non lo so, per questo libro sono veramente curiosa di sapere cosa ne pensate, se lo avete letto e qual'è il messaggio che è arrivato a voi!
Aspetto commenti per confronti!

Stay Tuned!!!
-----------------

Titolo: Il bizzarro incidente del tempo rubato
Autore: Rachel Joyce
Casa Editrice: Sperling & Kupfer
Formato: Tascabile
Pagine: 371
Prezzo di copertina: 9,90€
ISBN-13 9788868361969

6 commenti:

  1. Risposte
    1. Prova a leggerlo, magari in te crea emozioni diverse :)

      Elimina
  2. Per un periodo era in WL. Poi ne ho letto una parte in libreria (faccio quasi sempre così xD) e non mi aveva convinto molto...Questa recensione ne è la conferma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ci ripenso mi vengono i nervi ahah anche io in libreria leggo sempre qualche pagina! Se mi rapisce dalle prima pagine lo compro :)

      Elimina
  3. non ho letto il primo romanzo della Joyce, sebbene sia stato un vero e proprio caso letterario...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Harold Fry è davvero un bellissimo libro, coinvolgente e positivo, ti regala un pò di fiducia nel prossimo in un certo senso :)

      Elimina