lunedì 29 dicembre 2014

E siamo arrivati alla fine di quest'anno...

Ciao a tutti!!!
Domani parto per andare a festeggiare Capodanno fuori, quindi vi saluto adesso.
Vi saluto con un simpatico Oscar dei libri!
I libri che mi sono piaciuti di più e di quelli che non mi sono piaciuti per niente, è stato un anno difficile, che mi ha messo alla prova miliardi di volte senza lasciarmi tregua neanche per respirare...eppure, come dice Vasco, "Io sono ancora qua...eeeeh già!"!
Non farsi mai buttare giù da niente è importantissimo,a volta si cade e si rimane a terra per giorni, settimane, ma poi arriva sempre quel qualcosa che ci aiuta a rialzarci, una parola, un gesto, c'è sempre un qualcosa ben nascosto pronto a prenderci quando ne abbiamo più bisogno!

Tornando a noi, abbiamo passato solo sei mesi assieme, ma giorno dopo giorno, questo blogghino, mi rende felice ed orgogliosa, la strada da fare assieme è ancora luuuuunga, ma sono fortemente convinta che il 2015 sarà per me l'anno della svolta, svolta in tutti i campi possibili ed immaginabili!

Dopo questo breve rullo di tamburi "tututututututututu"...



Vince per la categoria "Libri più belli dell'anno"....

"Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop" di Fannie Flagg, libro indimenticabile, fantastico meraviglioso, l'ho amato dalla prima all'ultima pagina ed è l'unico libro in un anno di libri, che mi ha lasciato vuota una volta chiuso, io volevo saperne ancora, volevo altri 45 libri che parlassero di Whistle Stop e delle famiglie colorate che abitavano il paesino, mi ci sarei persa ogni giorno per sempre!
(per leggere la recensione, la prima che ho fatto tra l'altro: Pomodori verdi fritti)

 Per la categoria "Libri consigliati" vince...

La saga di Shadowhunters! Anche se per ora ho letto solo due libri, e ho il terzo ed il quarto già pronti in libreria, questa saga mi ha colpita tantissimo, mi ha fatto innamorare dei suoi personaggi e della storia, pieno di colpi di scena, di azione, di sentimenti e di...si può dire? cazzutaggine!
Impossibile smettere di leggerlo!
(Per le recensioni: Città di ossa, Città di cenere)




Per la categoria "Libro scoperta" dell'anno vince...

"Borgo propizio" di Loredana Limone!
Io non sono una grande lettrice di autori italiani, non perché non mi piacciano, ma perché effettivamente nella mia whislist ne conosco proprio pochi, uno dei propositi per il 2015 è di comprare almeno una decina di libri di autori italiani, per dare spazio un po' ad autori di tutto il mondo, pure quelli di casa mia!
Questo libro, l'ho scoperto tramite l'autrice stessa, che seguivo su un gruppo di lettura (inconscia del fatto che fosse una scrittrice e scambiandola per una blogger che pubblicizzava recensioni!) ho trovato il suo libro mentre ero in vacanza ed è stato un ottimo compagno di mare e di serate rilassanti!
Borgo propizio è simile al paesino toscano dove trascorro le vacanze con il mio fidanzato, quindi il trovare così tanti punti in comune con la mia realtà mi ha fatto morire dal ridere ad ogni lettura!
Bellissimo!
(Per la recensione: Borgo Propizio)

Per la categoria "Libro comprato a caso più bello" vince...

"Che ragazza!" Di Cathleen Shine!
La recensione è una delle più lette e più apprezzate, il libro è bellissimo, scritto benissimo e preparato ad affrontare tanti temi diversi, la protagonista non è la solita eroina perfetta ed intangibile, ma è una ragazza giovane, messa davanti ad una vita agiata ma difficile, una ragazza problematica e folle, forte fuori ma debole dentro!
Poi c'è Finn, bambino sensibile e sempre attento ai bisogni altrui, per quanto la vita con lui non sia stata affatto clemente strappandogli prima il padre e poi la madre, catapultandolo all'improvviso nel mondo fatto di eccessi e frenesia della sorellastra!
Lady e Finn sono indimenticabili!
(Per la recensione: Che ragazza!)

Per la categoria "Libro comprato a caso più brutto" vince...
 
"Ascolta la mia ombra" Marc Levy!
Come avrete letto nella recensione, grande idea, grande sviluppo nelle prime pagine...e poi più niente!
Se avessi un potere, non me ne dimenticherei, è come se sapessi volare e volassi ogni 3/4 anni...why???
La storia familiare, l'amore, la vita scolastica surclassano totalmente il fatto che il bambino possa parlare con le ombre, ripeto come la pensavo quando l'ho letto, ci sono così tanti spunti in questo libro, che si potrebbero prendere singolarmente e scriverci altri 20 libri!
Gran peccato!!!
(Per la recensione: Ascolta la mia ombra)

Per la categoria "Libro delusione" vince...

Le ragazze di Kabul di Roberta Gately!
La trama era ben scritta, potente a suo modo, il confronto tra la vita di una ragazza afghana e una americana, l'amicizia che sboccia tra le due, il vedere con i propri occhi quanto la vita sia dura, difficile e diversa in quei luoghi devastati dai signori della guerra, un libro che ti rapisce e ti racconta verità che non conoscevi, un po' per ignoranza, un po' per risparmiarti sofferenza e pena...il tutto rovinato da??????
Dialoghi obrobriosi e scene che non stanno ne in cielo ne in terra!
Tipo "Elsa è sul tetto, a 50 km vede dei soldati, uno ha gli occhi azzurri ed è bellissimo"...WTF????
Io non riesco a leggere manco i sottotitoli al cinema se non sono nelle file davanti e lei a 50km riesce non solo a vedere il colore degli occhi di una persona ma pure che è figa?????
I dialoghi sono peggio di beautiful, lei conosce sto belin di Mike e diventa immediatamente ossessionata, gelosa...una stalker!...
Molto meglio la parte di Parween senza dubbio!
Che delusione!!!
(Per la recensione: Le ragazze di Kabul)


Infine...per la categoria "Libro più bruttissimo dell'anno" vince...
 
"Il bizzarro incidente del tempo perduto" di Rachel Joyce!
La stessa autrice di quel capolavoro di Harold Fry...!!!!
Non riesco neanche a pensarci senza innervosirmi e lanciare il libro dalla finestra...veramente brutto!
Era tutto sbagliato, bambino paranoico ed eccessivamente maturo, madre scema incapace di accorgersi che la stanno fregando, madre della bimba schiacciata con la macchina calcolatrice ed estremamente infame, tutti sti personaggi assieme fanno un polpettone di occhi di tritone, dita di strega e bava di lumaca...Nun se po' magnà!
E neanche leggere!
(Per la recensione: Il bizzarro incidente del tempo rubato)


Bene ragazzi, gli Oscar dei libri sono stati consegnati, possiamo chiudere il sipario e prepararci assieme per la festa di fine anno, con le sue luci, i suoi auguri e tutte quelle cibarie!
Ai primi di Gennaio con tantissime e bellissime recensioni tra cui, Mille splendidi soli di Khaled Hosseini, gli altri due prequel de "Il trono di ghiaccio" e qualsiasi altro libro leggerò prima di capodanno!!!

Tanti auguri!!!!

12 commenti:

  1. Ciao :)) con me sfondi una porta aperta visto che amo Cassandra Clare e ciò che esce dalle sue mani. Per gli altri non li conosco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io l adoro! È stata una vera e propria rivelazione :)

      Elimina
  2. Ciao Hilly :)
    Ho scoperto ora il tuo blog e mi sono unita ai followers!
    Ho amato tutta la saga di Shadowhunters...vai avanti,diventano ancora più belli i libri!Poi magari fammi sapere cosa ne pensi.
    Spero che tu stia passando delle felice feste :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella! Benvenuta!!! Sisi ora appena torno dalle vacanze inizio a leggermi il terzo e faccio una bella recensione :)
      Buone feste anche a te :)

      Elimina
  3. Che bella questa idea degli oscar letterari :-D
    La saga di Shadowhunters la conosco anche io da pochissimo; ho letto il primo volume e mi ha stupito, presto vedrò di recuperare anche gli altri. Di "Borgo Propizio" non è la prima volta che sento parlare, e comincia a incuriosirmi davvero tanto: magari farà parte delle letture 2015 :-)
    Tra gli altri aggiungo alla lista di libri da leggere "Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop"; ce l'ho in casa da tantissimi anni (è di mia madre) e anche se mi incuriosiva tantissimo me ne sono dimenticata e non l'ho più recuperato...vedrò di provvedere!
    Ci vediamo a gennaio allora, tantissimi auguri di buon anno :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Borgo Propizio è simpaticissimo, io l ho immaginato come un borghetto toscano con le sue vecchine che sanno tutto e i suoi personaggi colorati!
      Pomodori verdi fritti è un' opera fantastica!
      Io lo amo :) fammi sapere quando li leggerai cosa ne pensi :)

      Elimina
  4. Ciao Ilaria! Ho appena scoperto il tuo blog e lo trovo adorabile :3
    Con questo post mi hai dato tantissimi spunti per le mie prossime letture, è da tantissimo tempo che voglio leggere qualcosa della Flagg e penso proprio che inizierò da "Pomodori Verdi Fritti".
    Buon anno! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho letto anche Hamburger e Miracoli sulle rive di shell beach, è bellissimo anche questo, la Flagg ha la capacità di parlare di argomenti quali divorzio, alcolismo, morte, come se nulla fosse!
      È mitica

      Elimina
  5. Ciaooo! Grazie per avermi lasciato il link, è carinissimo il post.. E ho preso tanti spunti! *_*
    Pomodori verdi fritti è un piccolo gioiello.. Ci penso sempre con tanto affetto, mi sa proprio che dovrei rileggerlo!!!!
    Di Loredana Limone sento parlare un gran bene.. E' deciso, tocca che la leggo!! :D
    "Che ragazza": ho letto la tua recensione e mi hai super convinta.. Finito subito in WL!

    Per quanto riguarda Mark Levy.. ho letto un suo libro e l'ho odiato da morire! Mi fa piacere sapere che non sono l'unica a non apprezzarlo!!!1

    A presto!! Buon anno! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una ragazza mi ha consigliato gli altri due di Levy, forse compreró gli ebook giusto x poterli eliminare se non mi piacciono ehehe, che ragazza è una piccola perla :) fammi sapere

      Elimina
  6. "Pomodori verdi fritti" mi incuriosisce molto, "Ragazze di Kabul" ce l'ho anch'io ma non l'ho ancora letto... Sigh, adesso ho paura di farlo D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La parte descrittiva della situazione in Afghanistan è ben fatta, la parte di Parween è forte, bella, ma la parte dell altra è bruttissima ehehe leggilo dai! Nel punto in cui lei riesce a vedergli il colore degli occhi a km distanza fa ridere eheh

      Elimina